Recensione: “Le verità di Numeesville”

Le verità di Numeesville

Simona Di Iorio e Ilaria Ferraro

Editore: Independently published

Thriller con suspense

Link di acquisto:

https://amzn.to/2Hy2EZt

Ci sono storie di cui non vorresti mai conoscere la fine, ma ricorderai per sempre come sono iniziate. Un’intricata ragnatela di eventi avvolge le vite degli abitanti della tranquilla cittadina canadese di Numeesville e, poco a poco, rivela verità sconcertanti. In un tetro gioco del destino, c’è chi si nasconde dietro una facciata di perbenismo, chi nega deliberatamente l’evidenza dei fatti e poi c’è Sophie Park che, privata di una promettente carriera giornalistica, scappa dalla gabbia del proprio presente. Si ritrova però ad annegare nel torbido passato della sua città natale, dove tornano a galla particolari ignorati di una morte misteriosa che l’ha segnata profondamente. La donna non ha dimenticato e si rifiuta di credere all’ipotesi di molti che si sia trattato di un suicidio, facendo di tutto per riaprire quel caso, archiviato come irrisolto dieci anni prima. Ed è allora che una voce si solleva più forte delle altre, quella di colei che tutto sa, nonostante mai avrebbe voluto sapere. “Danzo leggera con lei e assaporo l’illusione di ciò che mi è rimasto della vita: i ricordi, i profumi, le sensazioni e… l’inaspettata verità.”

Danzo leggera con lei e assaporo l’illusione di ciò che mi è rimasto nella vita: i ricordi, i profumi, le sensazioni e… l’inaspettata verità.

Le verità di Numeesville è un thriller notevole e sorprendente, scritto dalle autrici Simona Di Iorio e Ilaria Ferraro, le quali mostrano la loro maestria e abilità nel regalare al lettore una storia intrisa di dubbi, misteri, segreti, mai statica o noiosa.

Si tratta di un libro intrigante ed imprevedibile, dalla trama ben studiata e idealizzata, come un puzzle in cui alla fine tutti i pezzi trovano il loro posto, combaciando perfettamente e senza lasciare alcun spazio vuoto.

Le tematiche toccate dalle autrici sono varie, alcune anche molto delicate ma vengono affrontate con tatto e capacità: il lutto e l’incapacità di accettarlo, l’amicizia, la fiducia, il dubbio, l’amore, la ricerca della verità ad ogni costo, il rimorso.

A fare da sfondo alla storia c’è il Canada, con la sua immaginaria cittadina di Numeesville, caratterizzata dagli immensi boschi, i panorami innevati, le montagne rocciose, il Black Lake.

All’apparenza sembra un luogo pacifico, sereno, dove tutti si conoscono, si incontrano per bere qualcosa insieme e amano festeggiare le ricorrenze riuniti.

In realtà, tutti hanno qualcosa da nascondere, segreti da preservare e da impedire di essere scoperti.

Il nostro è solo un miraggio, perché in fondo non conosciamo mai totalmente chi ci sta accanto.

Sophie, Claire e Beth sono tre amiche inseparabili, cresciute insieme, si raccontano tutto e non ci sono segreti tra di loro

Leviamo alla luna il nostro ululato di libertà.

Con la morte improvvisa di Beth, Sophie e Claire, distrutte da questa perdita, cercano di andare avanti ognuna in modo diverso.

Quando dieci anni dopo questa tragica vicenda Sophie ritorna a Numeesville per cercare di sfuggire ad una vita che non sopporta più, il passato ritorna prepotentemente, riportando a galla dolori e dubbi.

Adesso tocca a me volare via, proprio come quella cometa di passaggio nel firmamento, ma ti prometto che tornerò da te, prima o poi, e ti stupirai di quanto sarà bella la mia luce.

Sophie si ritroverà ad indagare sulla morte della sua amica e si renderà conto che non tutti sono quelli che dicono di essere.

Di chi può fidarsi davvero? Chi le sta mentendo? E perché?

Le autrici rivelano la loro destrezza dando vita ad un intreccio complesso, articolato che però non confonde il lettore, al contrario, attira la sua attenzione in modo totale, senza mai permettergli alcuna distrazione.

I numerosi colpi di scena fanno in modo che non si riesca ad ipotizzare fino alla fine un possibile colpevole. Ed è questo che rende un thriller perfetto, coinvolgente e degno di questo genere.

Tutti i personaggi sono delineati precisamente, ognuno di loro possiede caratteristiche ed elementi che lo contraddistinguono, lo rendono “umano” ed unico agli occhi del lettore.

Sophie, la protagonista principale, è un personaggio che risulta da subito piacevole ed empatico. È una ragazza apparentemente fragile ma che in realtà, nel momento opportuno, mostra coraggio, determinazione e tenacia.

Non si arrende di fronte all’evidenza, vuole cercare e scoprire la verità pur avendo tutti contro.

Claire, solare, protettiva e comprensiva, è una giovane donna legata alla sua famiglia, mostra un amore incondizionato per la sua amica ed è sempre pronta ad aiutarla e accoglierla.

Beth, l’amica scomparsa, vive attraverso i ricordi, le descrizioni, le sensazioni e le emozioni delle sue amiche.

Lo stile delle due autrici è ricercato, scorrevole, molto concentrato e attento alle descrizioni dettagliate, inoltre è ricco di dialoghi.

Le verità di Numeesville è un thriller mozzafiato ed ammaliante, dal finale inaspettato ed impensabile, e da cui, una volta entrati nel cuore della narrazione, non ci si riesce più a staccare.

È un libro quindi da leggere tutto d’un fiato, in cui le emozioni del lettore vanno a mischiarsi con quelle dei protagonisti, diventando quasi un tutt’uno e rendendolo così partecipe dell’intera vicenda.

Dalle sue pagine, inoltre, trapela un messaggio chiaro e preciso: non si può sfuggire al passato, ovunque andremo esso ritornerà, sempre.

L’artefice del finale della tua storia sei proprio tu, tu che puoi ancora decidere, per te e per gli altri…

E io ti dico:

non mentire mai, soprattutto a te stesso!

[ATTENZIONE! Siamo affiliati ad Amazon, cliccando sui link e acquistando qualunque cosa verrà percepita una commissione per un massimo del 10% che Amazon pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che verranno utilizzati per comprare libri ed alimentare il blog

In cooperazione con Amazon.it

Materiale fornito dall’autore

Condividi:
error

Be the first to comment

Rispondi