Recensione: “Odiami se hai il coraggio” di Lauren Layne

A tutti gli inguaribili romantici e non solo…
benvenuti nel nostro blog!
Oggi il mio consiglio letterario ci conduce a Wall Street, centro nevralgico di contrattazioni di borsa, tanto vivo e spietato, quanto complesso e variegato universo popolato da personalità e dinamiche particolari.
Non tutto, però, può essere pianificato e l’imprevedibilità dell’amore modifica il corso degli eventi, anche dove il dio denaro la fa da padrone!
Se avete voglia di sognare e passare attimi spensierati, dovete assolutamente conoscere Lara e Ian…

Odiami se hai il coraggio. Hot asset series

Lauren Layne

Traduttore: Tiziana Pennato
Editore: Newton Compton
Collana: Anagramma
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 19 settembre 2019
Pagine: 317 p., Brossura
EAN: 9788822731654

Recensione a cura di Marinella Santopietro

Ian Bradley è uno degli uomini d’oro di Wall Street. Stipendio a sette cifre, costosi completi firmati e l’ufficio più prestigioso di tutto il palazzo. Nonostante tutto questo, è proprio il suo carisma a renderlo uno degli uomini più ambiti di New York. Qualunque donna lo trova irresistibile, ma non Lara McKenzie. Lara, agente federale, è la stella nascente della lotta contro il crimine dei colletti bianchi. Il caso che le è stato assegnato potrebbe segnare una svolta nella sua promettente carriera: deve indagare su Ian e scoprire se dietro l’uomo più chiacchierato della finanza si nasconde un grave caso di insider trading. Lara è determinata a fare il possibile per scoprire la verità, ma Ian non sembra intenzionato a renderle la vita facile. Ed è solo questione di tempo prima che la loro battaglia professionale si sposti su un piano molto più personale…

A Manhattan nel cuore della Grande Mela, il re dei brokers finanziari, Ian Bradley, esercita con grande professionalità, intuito e passione la sua attività di consulenza per la Wolfe Investments, di cui rappresenta il fiore all’occhiello.

Bello da mozzare il fiato: moro, occhi azzurri, fisico scolpito e maledettamente sicuro di sé nei suoi abiti di alta sartoria, gode della fama, oltre che professionale, di playboy a cui basta schioccare le dita per ottenere ciò che desidera.

“Il completo grigio antracite che ho addosso in questo momento costa più della mia prima macchina. Sono alto un metro e novanta, ho i capelli neri, gli occhi azzurri e faccio attività fisica ogni giorno, quindi il completo mi sta molto bene, se capite cosa voglio dire, e lo capite di certo… non c’è mai stata una maledetta cosa per la quale mi sia impegnato, che non sia riuscito a ottenere lavorando sodo e senza posa.”

Un giorno come un altro però la sua vita professionale viene drasticamente messa in discussione, un’accusa di insider trading, insinua dubbi sul suo conto e mette a repentaglio un percorso caratterizzato da sacrifici e sudore per arrivare ai piani alti della società.

“A differenza del resto dei ragazzi della mia confraternita, gli studi in un’università prestigiosa non mi sono stati gentilmente offerti da un fondo fiduciario e quattro generazioni di allievi di Yale che me ne hanno spalancato le porte. Piuttosto ci sono voluti tre lavori, una borsa di studio accademica e una tonnellata di sussidi economici.”

A indagare sul suo presunto reato è Lara Mckenzie, ispettrice della SEC (Commissione per i titoli e gli scambi contro i reati finanziari), determinata e incorruttibile, con la nomea, conquistata sul campo, di scovare, anche se ben nascoste, irregolarità e truffe.

Consapevole di avere per le mani il caso della sua vita, sa che riuscire a incastrare un pezzo grosso come Bradley significherebbe per lei entrare a far parte dell’FBI, da sempre il suo sogno nel cassetto.

“Prima la vita professionale, poi quella personale. È un piccolo patto che ho fatto con me stessa da quando mi sono resa conto che, a quanto pare, non sono in grado di gestirle entrambe contemporaneamente.”

“L’fbi è nel mio dna: papà è un agente, mamma è un’agente.”

Da subito Ian nel proclamare la sua innocenza, mette in campo, a sproposito, la spavalderia da Latin lover, scontrandosi con la distaccata, ałmeno in apparenza,  professionalità di Lara, tesa a dimostrarne la colpevolezza!

Fattore del tutto inaspettato e destabilizzante è l’attrazione insensata e irrazionale che provano l’uno per l’altra che, contribuisce a complicare in maniera compromettente il rapporto.

“Porta i capelli biondi con la riga in mezzo, tirati indietro a scoprire i lineamenti da brava ragazza. Non è particolarmente dotata sul davanti e, anche se il profilo dei suoi fianchi merita una seconda occhiata, la camicetta e la gonna castigata sono troppo professionali…

Niente di lei, tranne le sue bellissime gambe, spiega perché io muoia dalla voglia di scoprirla palmo a palmo.

Tranne gli occhiali.

Sì, sono senza dubbio gli occhiali che mi colpiscono.

Una montatura nera sexy che le dà un’aria da bibliotecaria vagamente birichina, materia per fantasie allo stato puro. Esalta la carica sensuale dei suoi grandi occhi azzurri che sono assolutamente…Sospettosi.”

E così sguardi, brividi e scaramucce accompagnano i giorni che li separano dal verdetto finale.

” I nostri occhi si incontrano e rimangono fissi gli uni negli altri per un lungo istante, e io mi trovo a desiderare immensamente che le cose possano essere diverse. Se io non fossi della sec. Se lui non fosse di Wall Street. Se non ci fosse nessuna indagine. Se la posta in gioco non fosse la carriera dei miei sogni nell’fbi contro la sua carriera e la sua reputazione.”

Il sogno di Lara distruggerà completamente l’esistenza di Ian qualora fosse colpevole?

L’innocenza di Ian infrangerà ogni speranza di realizzazione professionale di Lara?

Per scoprirlo dovrete farvi trascinare nel vortice delle emozioni e delle dolci e tormentate note che solo un amore impossibile può suscitare, sconvolgendo esistenze pianificate e cambiandone le priorità.

‘Odiami se hai il coraggio’ è un romanzo molto scorrevole, una lettura piacevole, dal linguaggio moderno e brioso, caratterizzato da un mix di sentimenti, ironia, attrazione, e colpi di scena.

L’autrice Lauren Layne, racconta a due voci, in particolare quelle di Lara e Ian, lo svolgersi delle vicende, permettendo al lettore di immedesimarsi nell’una o nell’altro, e riuscendo così a farne comprendere la psicologia.

Anche la componente erotica è molto ben congeniata, tra giusta dose di sesso, mai volgare e mai fine a sé stesso, e desideri repressi.

Molto risalto viene dato ai legami familiari e di amicizia dei due protagonisti… quasi inesistenti nel caso di Lara, se si escludono i genitori. Numericamente insignificanti, ma profondamente radicati quelli di Ian.

L’affetto verso Dave, ultimo dei suoi padri affidatari e riferimento maschile,  l’amicizia e la lealtà di Sabrina, Matt, Kate e Kannedy, creano intorno a lui una barriera di protezione e sostegno, che non cede mai nemmeno quando il dubbio è lecito.

L’importanza che la scrittrice dà a questi personaggi secondari, ben descritti sia nella loro fisicità che nell’aspetto interiore, lascia spazio a congetture e curiosità sull’evoluzione dei rapporti che tra loro intercorrono.

Esaminati, a mio parere, in maniera superficiale di proposito, lasciano aperta la porta a nuovi scenari in cui potrebbero tranquillamente brillare di luce propria…

A questo punto non mi resta che augurarvi buona lettura!!

Materiale fornito dalla casa editrice

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon? Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare questo libro clicca sul link qui sotto! Tu non spendi un soldo in più aiuti noi a crescere e migliorare!
Grazie

Condividi:

Be the first to comment

Rispondi