Recensione: “The Legend United” di A. & V. Enelyn

Cari lettori bentrovati,
finalmente vi parlerò dell’attesissimo secondo capitolo della trilogia Legend, The legend United.
Se siete rimasti incantati ed estasiati durante la lettura del primo capitolo, vi assicuro che con il secondo volume sarete travolti da una serie di emozioni che vi lasceranno senza fiato.
Buona lettura a tutti!

The Legend

di A. & V. Enelyn

  • Editore: editrice GDS (16 giugno 2019)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.

Recensione a cura di Rossana Bizzarro

Tutto passa, si trasforma. Tutto muore per rinascere: la vita, i sentimenti, noi stessi.Ma è davvero così facile lasciarsi tutto alle spalle? È veramente possibile lasciare morire la nostra anima e permettere ai nostri sentimenti di cambiarci? Troppe morti e stravolgimenti; troppa rabbia per permettere il contrario. Tutto sembra essere… diverso. Ma perché? Dopo lo scontro che ha avuto come succube l’Apas, tutti sono andati avanti con il rimorso e un vuoto profondo nelle loro vite.Il vecchio Aiden non c’è più; e quando si rende conto che una parte di lui è morta di nuovo, si perde. Sprofonda nell’oblio del suo rancore e non riesce più a tornare a galla, perdendo il suo fuoco. Ma è davvero tutto perso? La leggenda non è completa; la battaglia non è ancora iniziata.I pensieri di Josie prendono forma, riportandola a una realtà che non riconosce più. Altri sentimenti metteranno a dura prova Aiden. E mentre nuove rivelazioni stravolgono L’Apas e la sua migliore amica, si renderanno conto di ciò a cui hanno dato inizio. E se questa volta, niente di tutto questo fosse reale?

In corde mea, in corde tui et in corde aquae.

In cuor mio, in cuor tuo e nel cuore dell’acqua.

Amore, amicizia, angoscia, paura, odio, rabbia, incertezza, impazienza, rancore, felicità: sono queste le emozioni che trapelano dalle pagine di questo secondo ed attesissimo capitolo della trilogia Legend.

Le autrici hanno davvero superato tutte le aspettative del lettore, il quale aspettava con ansia un sequel sorprendente ed intrigante, ma questo fantasy è ancora più ammaliante e coinvolgente del primo volume.

Fin dalla prima pagina ci si ritrova immersi in un mondo caratterizzato da leggende, misteri, segreti, da creature strane e mitologiche.

Nulla è come sembra, tutto può essere realtà e nello stesso tempo illusione.

Le sensazioni e le emozioni dei protagonisti si fondono con quelle del lettore, che a sua volta si estranea dalla realtà che lo circonda e si lascia avvolgere dall’atmosfera magica ed enigmatica che trasuda da questo libro spettacolare.

Datti una possibilità.

Sfida l’impossibile.

Combatti l’illusione e credi nei tuoi sogni.

La storia è ambientata ancora una volta nella bellissima Miami. Le sue spiagge, il mare incredibilmente azzurro, i tramonti e l’alba da mozzare il fiato, la vegetazione fitta e curata: attraverso le fedeli e dettagliate descrizioni delle autrici, al lettore sembra quasi di conoscere perfettamente questo incantevole posto.

Come si può riuscire a vivere dopo la morte della persona che più si ama al mondo? Come si può sopportare questo immenso dolore?

Si nasce, si cresce e poi?

Niente.

Tutto finisce.

È un istante. Solo un paio di secondi e tutto si dissolve. Lentamente il buio si fa strada nei tuoi occhi; le palpebre iniziano a cedere, finché le due estremità si toccano. Niente dolore, nessun rumore, percepisci la diminuzione del tuo battito cardiaco con la stessa leggerezza di una piuma, quasi come avessi il cuore in mano e infine… la pace. Niente più sofferenze. Tutto termina lì.

Ma non tutti periscono allo stesso modo.

Esiste un’altra forma, la più brutta: ti lacera completamente ma rimani cosciente per sempre. Provi ogni singola sensazione, ogni dolore, e ognuno di esso è più tremendo del precedente.

È in quel momento che perdi la speranza e non fai altro che abituarti all’angoscia e alla disperazione che ti soffocano l’animo. Così capisci che l’unica cosa che puoi fare è sopravvivere, consapevole del fatto di aver perso per sempre ciò per cui hai sempre lottato.

A volte è davvero difficile andare avanti, non si vive più, ci si limita a sopravvivere. Ed è quello che fa Aiden dopo la scomparsa di Josie, vorrebbe solo dimenticare ma complici alcune visioni e ricordi, trasforma tutto il dolore e la sua rabbia in odio: odio verso Josie.

Aveva chiuso con tutti e tutto ciò che poteva ricordare lei. Voleva una nuova vita, nuove avventure, nuove conoscenze. Era dura. Il dolore era insopportabile, ma ci stava provando.

Quando improvvisamente Josie ritorna, ritrova una realtà molto diversa da come l’aveva lasciata, i suoi amici sono andati avanti, hanno cercato di vivere nel migliore dei modi, sua zia non c’è più, suo padre nasconde un segreto inconfessabile a cui non trova risposta e soluzione. Vorrebbe avere di nuovo Aiden vicino a confortarla, proteggerla, consolarla ma lui la allontana in ogni modo, le mostra solo freddezza ed indifferenza.

Nel frattempo si ritroveranno tutti a combattere contro qualcosa o qualcuno di molto forte, le loro vite saranno in pericolo, molte verità verranno svelate.

Riuscirà Aiden a trovare la forza ed il coraggio di riavvicinarsi a Josie? E lei scoprirà finalmente cosa narra la leggenda di cui la madre le narra nel libro che le ha lasciato?

In questo secondo capitolo, oltre alla protagonista principale, Josie, il lettore ritrova anche figure già conosciute precedentemente: la solare, saggia ed estroversa Sam, l’affettuoso e protettivo Drake, l’ambiguo Aiden, che da un lato si mostra scontroso ed iroso e dall’altra invece vorrebbe ritornare ad essere il ragazzo divertente, felice ed innamorato di un tempo.

Tutti i personaggi sono descritti in modo minuzioso ed impeccabile, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto caratteriale e psicologico. Ognuno è dotato di caratteristiche che lo rendono unico e lo differenziano nettamente dagli altri.

Inoltre, durante la narrazione, ciascuno di essi intraprende un viaggio interiore che lo porta a riconoscere i propri errori, pregi, difetti, paure e ad una crescita personale.

Josie è molto diversa da come il lettore l’aveva conosciuta precedentemente: è più forte, determinata, caparbia. È decisa a conoscere tutto ciò che la riguarda, le sue origini, i suoi molteplici poteri, i misteri che la circondano.

Sono Josie, sono la combattente che mia madre mi ha insegnato a essere. Sono sempre io, quella che ha affrontato tutto, anche da sola. Devo affrontare anche questa se sarà necessario.

Devo farlo. Non posso fare altrimenti.

Principalmente però rivuole il suo Aiden ed è disposta a tutto per averlo, senza mai perdere la speranza.

Quello che devi sapere è che la speranza, a differenza della fiducia, non è un sentimento da ricercare. È vivo in te, sempre presente. Anche quando attraversi momenti bui, quando credi che tutto andrà male, in realtà dentro il tuo animo anche un piccolo spiraglio spera nel meglio. E, quel piccolo rimasuglio di speranza basta.

I temi trattati dalle autrici sono vari: la vendetta, la perdita di una persona cara e l’incapacità di accettarne la scomparsa, l’amore, l’amicizia, la fiducia, la rinascita.

Lo stile di A. & V. Enelyn è scorrevole, intrigante e trascinante, molto attento ai dettagli. La loro ingegnosa penna ha dato vita ad un intreccio ricco di colpi scena e di suspance, e in effetti la loro abilità e capacità consiste proprio nel tenere l’attenzione del lettore sempre attiva: quando sembra di essere finalmente arrivati alla fine, ecco che nuovi episodi stravolgono di nuovo la vicenda.

The Legend United è un fantay intenso, impetuoso ed accattivante, con un finale imprevedibile ed inaspettato, che lascia il lettore estasiato ed impaziente di leggere il seguito.

È impossibile non innamorarsi ancora di più di questa trilogia, e ciò è dovuto alla genialità delle autrici che, personalmente, reputo tra le più brave autrici italiane di fantasy.

La vita è una continua scelta, si tratta solo di fare quelle giuste.

Bisogna scegliere. Bisogna sempre scegliere, o forse no?

E se, questa volta, niente di tutto questo fosse reale?

Materiale fornito dall’autore

Condividi:
error

Be the first to comment

Rispondi