Review Party: “Dark and Light” di Sabrina Pennacchio

Buongiorno cari lettori,
siete pronti ad addentrarvi in un mondo misterioso ma nello stesso tempo affascinante, in cui succedono cose strane e razionalmente impossibili da spiegare?
E allora non perdete tempo, leggete l’avvincente fantasy di Sabrina Pennacchio, Dark and Light.
Buona lettura!

Dark and Light

Sabrina Pennacchio

Recensione a cura di Rossana Bizzarro

Un’isola ricoperta costantemente da una strana nebbia grigia e fitta, un nuovo college e un incontro inaspettato in aeroporto… Isabel non poteva aspettarsi un nuovo inizio più incasinato, eccitante e oscuro di così.
Dopo la morte del padre, sopraggiunta all’improvviso, lei e la madre si trasferiscono a Shadow City, dove ogni cosa non è mai come appare realmente. Dietro la fitta nebbia si nascondono creature misteriose e, nonostante Isabel sia innamorata di tutto ciò che è fantasy, non avrebbe mai il coraggio, nemmeno nei suoi sogni più audaci, di immaginare quello in cui si sta lanciando: una faida familiare, un ragazzo su cui girano strane voci e il suo cuore, pronto a guarire, graffiato, lapidato e oscurato dalla tenda del terrore.

Immergetevi in un mondo Urban Fantasy che saprà tenervi col fiato sospeso.

Si diceva che per ogni cosa bella ne corrispondesse una altrettanto brutta, ma lei voleva pensare che quelle che sembravano essere delle positività nella sua nuova vita e dei colpi di fortuna fossero un risarcimento per la perdita di suo padre. Aveva già sofferto abbastanza, no? Quindi poteva valere il detto al contrario.

Una cittadina popolata da strani abitanti, segreti mai svelati che rischiano di mettere in pericolo la vita di molte persone, verità assurde a cui si stenta a credere ma che invece esistono realmente, vendette personali, voglia di cambiare, di migliorare la propria condizione per amore: è questa la realtà in cui il lettore si ritrova fin dalla prima pagina dell’intrigante ed appassionante fantasy di Sabrina Pennacchio, Dark and light. Amore impossibile.

Si tratta di una storia in cui l’amore è il fulcro, la forza a cui ci si aggrappa per rendere possibile ciò che a molti potrebbe risultare irrealizzabile, è il mezzo attraverso cui ci si rende conto degli errori passati e a cui si cerca, per quanto sia possibile, di porre rimedio.

Oltre all’amore, l’autrice affronta anche altre tematiche, alcune più delicate, altre più leggere ma rivolge a tutte la stessa attenzione e importanza: la perdita di una persona cara, la vendetta, il rancore, la sofferenza, l’amicizia, la fiducia, il rapporto tra genitori e figli, l’accettazione dei difetti e del passato della persona amata.

La storia viene ambientata a Shadow City, una piccola isola, il cui nome già preannuncia qualcosa di inquietante e misterioso. È quasi sempre avvolta da una fitta nebbia, è caratterizzata da una ricca vegetazione e da boschi molto fitti, ovunque si è accarezzati dalla lieve brezza marina.

La cittadina, inoltre, nasconde segreti che, per molti abitanti, dovrebbero restare tali.

Isabella si è da poco trasferita nell’isola con sua madre, anche se la cosa non la rende particolarmente felice, ma pur di accontentarla accetta questo cambiamento. In effetti, dopo la morte del marito, la donna sembra ancora sofferente e ferita per cui la ragazza vuole fare di tutto per rivederla serena.

All’inizio non è facile per lei ambientarsi, è diffidente e malinconica per aver lasciato la sua New York, ma lentamente si abitua a questa nuova vita, ai suoi nuovi amici e soprattutto ad Alex, un ragazzo ambiguo, bizzarro, dallo sguardo ammaliante, che in alcuni momenti si mostra amichevole e dolce e in altri sfuggente e quasi crudele.

Ad un certo punto Isabella fa una scoperta incredibile su Alex, viene a conoscenza di qualcosa a cui non vorrebbe credere ma sa che deve farlo perché non c’è altra soluzione. E così si ritrova tra vampiri e licantropi, un mondo che ha sempre ammirato ma che non credeva esistesse davvero.

Alex, per amore della ragazza, decide di cambiare la sua vita, di renderla migliore e di cercare di viverla nel modo più normale possibile, anche se di normale non c’è molto.

Aveva permesso alla sua natura di essere una scusante per troppi secoli, aveva perso persone importanti a causa della sua condizione e stavolta, almeno questa volta, desiderava fare la cosa giusta e ascoltare quel lato positivo del suo istinto che sinora sembrava non essere mai esistito. Forse avrebbe espiato i suoi peccati, così facendo, seppur non ne fosse pienamente convinto.

C’è però qualcuno che trama contro la loro felicità, vuole vendetta e non si risparmierà nel mettere le loro vite in pericolo.

Il loro amore sarà così forte e vero da superare qualsiasi ostacolo si presenti? E saranno finalmente felici nonostante la loro diversità?

Alex sorrise: <<Ho detto che ti amo>> e per quanto per Isabel potesse sembrare quasi irreale, per lui di certo non era da meno. <<Per secoli ho pensato che l’amore non esistesse, che fosse una futilità, poi sei arrivata tu e hai mandato tutto all’aria in pochissimo tempo: Isabel, io ti amo sul serio.>>

L’autrice delinea e costruisce i suoi personaggi in modo esaustivo, vengono descritti minuziosamente nei loro molteplici aspetti per cui si intuiscono prontamente i loro stati d’animo, le loro insicurezze, i loro pensieri, le emozioni e le paure che li tormentano.

Isabella è una ragazza dolce, serena, tranquilla, ama sua madre più di ogni altra persona al mondo. Ha la passione per i fantasy e tutto ciò che ne concerne e fin dal primo incontro con Alex sente qualcosa che la lega a lui.

Quando scopre la vera natura del ragazzo, lei non scappa, non lo teme come invece si potrebbe credere, anzi, lo accetta così com’è, non le importa del suo passato, delle cose orrende che ha commesso. Crede nel suo amore e nella sua volontà di cambiare.

E dire che sino a poco tempo prima non avrebbe mai accettato di aver preso una sbandata dal nulla per un perfetto sconosciuto, adesso addirittura iniziava già a pensare a cose importanti come l’amore che avrebbe potuto legarli presto. Ma cos’era l’amore? Come ci si accorgeva di aver iniziato ad amare qualcuno? Lei non si era mai innamorata ma se quel dolore e quella preoccupazione mista a gioia e pazienza era anche solo minimamente vicino a quel sentimento, beh, era sicura di essersi veramente fregata.

All’inizio della storia il lettore conosce un protagonista maschile prepotente, arrogante, che non mostra nessun tipo di emozione o sentimento.

Durante la lettura, però, assiste ad un suo cambiamento, diventa dolce, protettivo, sensibile, disposto a tutto per amore.

Lo stile di Sabrina Pennacchio è fluido, il suo linguaggio è semplice, diretto e scorrevole e ciò rende la narrazione ancora più piacevole.

Dark and light è la storia d’amore che tutti desiderano, quella in cui la persona amata viene prima di ogni cosa, in cui si è disposti ad infiniti sacrifici pur di renderla orgogliosa di noi. È la storia d’amore perfetta, dove tutto è possibile, anche cambiare la propria natura.

Il loro incontro era avvenuti casualmente e la loro storia era cominciata ancora peggio e di certo non era proseguita sempre nel migliore dei modi, ma nonostante tutto era divenuta qualcosa che non avrebbero mai pensato, qualcosa da condividere per un tempo molto più lungo di quell’eternità che veniva proclamata fra i mortali e che adesso era un qualcosa che nessuno dei due avrebbe mai scambiato con nient’altro. Felici di viverla appieno, giorno dopo giorno.

Condividi:

Be the first to comment

Rispondi