Segnalazione: “La Rosa Bianca di Serpente”

Buon sabato amici lettori, oggi vi proponiamo il fantasy di Greta Guerrieri “La Rosa Bianca di Serpente”, a breve ve ne parleremo approfonditamente con una nostra recensione.

La Rosa Bianca di Serpente: L’inizio della Maledizione

Greta Guerrieri

Lais è apparentemente un adolescente come gli altri, se non fosse che è orfano, ha costanti incubi e vive da solo in una catapecchia. Ha sempre cercato di passare inosservato, essendo un tipo solitario, ma i suoi brillanti e magnetici occhi dorati glielo impediscono.

Nel suo sguardo, c’è una nota di cattiveria e mistero, che fa mantenere a distanza la maggior parte delle persone, come se fosse portatore di qualcosa di più grande di lui.

Stufo della monotonia abituale del suo villaggio e costretto a vivere in una situazione di povertà, venendo costantemente deriso e istigato da Wolk, un coetaneo che presta allenamento per diventare una guardia del Re, decide un notte di mettersi in viaggio, per cambiare le sorti del suo futuro.

Poco prima della sua partenza, la sua tutrice, l’unica che lo ha accolto nella sua vita, gli regala una strana e curiosa collana, un oggetto dal quale Lais si sente totalmente rapito e dipendente.

Il nostro giovane girovago si troverà ben presto alle porte di Pevobu, un altro villaggio del Regno, totalmente differente sotto molti aspetti.

Qui incontrerà Etka, una ragazza a lui sconosciuta, con due bellissimi occhi viola, solare e allegra, con la parlantina facile e tempestante di domande, con cui si ritroverà più di una volta incastrato nelle stesse dinamiche, dovendo relazionarsi con persone con cui non vorrebbe avere niente a che fare e dovendo subire il loro giudizio.

Ben presto Lais scoprirà di essere diverso dagli altri e che il suo corpo ha strane reazioni in determinate situazioni o eventi, facendogli perdere il controllo di sé.

Solamente una persona può essere in grado di aiutarlo in queste occasioni e pare sia proprio la ragazza che ha conosciuto poco tempo prima, la quale indossa un particolare braccialetto, che si attiverà a contatto con il giovane, facendole però pagare un prezzo per questo soccorso.

Confusi e pieni di domande, i due adolescenti decidono di rimettersi in viaggio insieme, alla ricerca di risposte alle stranezze in cui sono coinvolti.

Il loro percorso sarà pieno di insidie, pericoli, strambi animali che li attaccheranno senza validi motivi e persino due bizzarri individui che gli daranno la caccia.

Nel frattempo anche il guastafeste Wolk, accompagnato da Jul, una ragazza del suo corso, completamente in pensiero per il fato di Lais, si sono messi in cammino, lasciandosi alle spalle una tremenda vicenda, dal quale sono scappati.

Lais ed Etka troveranno riparo dai loro tormenti, nella casa sull’albero di Zayg e Yoha, una donna che gli rivelerà il suo scopo e la loro reale e triste verità: lui è un mago deviato, destinato a causare del male nel mondo e lei sarà colei che lo fermerà.

Legati da una profonda e oscura maledizione, tenteranno di porne fine: tra litigi, incomprensioni, rabbia e paura, riusciranno a concedersi una tregua, per risolvere questo incombente destino, che sta precipitando su di loro?

Le avventure dei due ragazzi non saranno tuttavia esaurite, poiché li aspetteranno tante nuove sorprese e novità nelle quali, straordinariamente, li accompagneranno proprio Wolk e Jul.

Il quartetto si avvierà così verso questa sconvolgente impresa.

Greta Guerrieri

nasce a Montecchio Emilia, il 28 Novembre del 1990.  
Cresciuta in campagna, correndo tra i prati e vivendo mille avventure al fianco di suo nonno, è costantemente stata fin da bambina una sognatrice e una persona che si perdeva con la testa fra le nuvole. Allegra e sensibile, possiede la passione per la scrittura fin da giovane, quando tra i banchi di scuola inventava storie per le sue compagne, nell’intento di strappare loro un sorriso.
Amante dei videogiochi, dei fumetti e dei libri, si è sempre sentita fuori luogo e desiderosa di utilizzare il suo estro in altri modi.
Ha conseguito il diploma di Tecnico Dei Servizi Sociali, lavorando per vario tempo in quell’ambito, fino a quando non decide di mettere su famiglia, ritrovandosi a fare la mamma a tempo pieno di due bambini. Successivamente decide di realizzare un sogno da lungo tempo accantonato: scrivere un proprio libro.
Vive attualmente a Cavriago in una casetta fantastica e tutta colorata.

Condividi:
error

Be the first to comment

Rispondi