Segnalazione libro: Dall’universo all’anima.

Dall’universo all’anima. L’io nel riverbero della coscienza

Marcello Di Muzio

Editore: I Libri del Casato

Anno edizione: 2019

In commercio dal: 7 aprile 2019

Pagine: 160 p., ill. , Brossura

EAN: 9788898905560

Cosa è la coscienza? Esistono le vite precedenti? A cosa serve l’Io? Cosa acca de nell’aldilà? Un testo base per esploratori spirituali Con modi fraterni l’autore ci accompagna in un viaggio interiore che svela come nasce la coscienza, quali dinamiche muove l’Io, come si espande il rapporto tra il nostro ego e la coscienza, come vagliare il “ conosci te stesso ”, la felicità, le vite precedenti, fino ad esplorare le dinamiche che muovono l’Universo, con una visione chiara, rivoluzionaria e innovativa della realtà fisica che ci circonda. Con una semplicità disarmante, si giunge così a viaggiare nella materia fino a sollevare il velo sulla chiara, logica e razionale dimensione dell’aldilà, tutta da esplorare. Attento esploratore spirituale, l’autore propone un equilibrato distillato di varie fonti con puntuali approfondimenti degli insegnamenti spirituali del Cerchio Firenze 77 e del Cerchio Ifior , manifestando l’intento di aprire la mente a chi cerca risposte logiche, coerenti e comprensibili. Più che una sintesi di argomenti già noti, Dall’Universo all’Anima è un dispiegarsi di nuovi punti di vista e chiarimenti inediti, con un’esposizione chiara, semplice ma esaustiva, che affascinerà tanto il lettore novello quanto il lettore maturo.

Marcello Di Muzio, laureato all ’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio”, imprenditore e ricercatore, nel 2002 ha raccolto i consensi del pubblico con la pubblicazione del libro Vademecum per l’ambiente, 10.000 copie vendute in pochi anni e punta di diamante della Collana “ambiente legislazione rifiuti” della EPC Libri. Spinto sin dalla prima adolescenza a ricercare risposte sull’esistenza, ha nutrito costantemente pensieri e intuizioni su insolite dinamiche di confine riguardanti l’Universo e l’uomo. I concetti e le deduzioni che nel tempo sono affiorati alla sua mente non erano presenti nei circa duemila testi che andava consultando in oltre trent’anni di ricerche, fino a quando, con suo stupore, ve ne ha trovato riscontro nei libri del Cerchio Firenze 77 e del Cerchio Ifior, dove avevano un nome ben preciso: evoluzione della coscienza, dimensioni dell’Io, trapasso, varianti, eterno presente, fotogrammi, non contemporaneità del sentire, etc

Condividi:
error

Be the first to comment

Rispondi