Recensione: “Natale rosso sangue”

Cari lettori, se siete amanti del brivido e della suspense, questa breve raccolta di racconti gialli vi sorprenderà. Con lo stile unico che caratterizza ciascuno degli autori ed uno sfondo tutto natalizio, il libro vi accompagnerà in una lettura piacevole e appassionante.

Natale rosso sangue

Gianluca ArrighiDiego LamaRiccardo LandiniPiergiorgio PulixiLetizia Vicidomini

Editore: Cento Autori
Collana: L’arcobaleno
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 28 novembre 2019
Pagine: 122 p., Brossura
EAN: 9788868722067

Recensione a cura di Antonella Punziono

Storie avvincenti, all’insegna della suspense e delle emozioni forti. Un insieme di racconti, presentati nello stile unico che contraddistingue ogni autore e con un’unica ambientazione: Natale, il giorno più bello dell’anno. In questo viaggio suggestivo tra passioni e delitti il Natale sarà come da tradizione tinto di rosso e non solo per il colore delle decorazioni… Vivrete i differenti brividi d’autore attraverso i racconti di: Piergiorgio Pulixi, Diego Lama, Gianluca Arrighi, Riccardo Landini, e Letizia Vicidomini.

Cinque racconti, cinque storie ambientate nel periodo natalizio che hanno in comune la morte e il mistero.

Ogni autore ci racconta, nello stile che lo contraddistingue, una storia davvero originale che terrà il lettore con il fiato sospeso. La brevità infatti non toglie nulla alla suspense ed al ritmo ma lascia un alone di mistero che colpisce chi legge.

Nel primo racconto, la storia narrata da Arrighi ha il sapore del fantasy: i personaggi si muovono in un alone arcano che richiama a un passato torbido e oscuro, con note di raccapricciante terrore che sembra quasi surreale. È uno stile un po’ nuovo per chi ha già letto i libri di Arrighi, ma che personalmente mi ha colpito per l’originalità della storia e il finale davvero inaspettato.

Conosceva Rebecca sin dal periodo della scuola e, nonostante fossero trascorsi tanti anni, non si erano mai persi di vista. Erano molto legati e Luca le era stato vicino quando, molto tempo prima, la vita scelse di lasciare nell’esistenza di Rebecca lauri un’impronta di terrore e sgomento…

Occhi di Natale sembra evocare un racconto di Stephen King: a metà tra giallo e thriller, non mancano i dettagli forti e le tinte oscure dei romanzi del famoso scrittore. La peculiarità è nei dettagli psicologici con cui l’autore tratteggia i suoi personaggi e la storia.

«Cosa vuoi farmi?» gli chiese

«Quello che ho fatto alle altre». Lui sorrise

«Mio dio, aspetta. Aspetta».

«Abbiamo tutto il tempo che serve»

Riccardo Landini ci racconta una storia dal sapore inedito con un sottofondo dolce e malinconico che rimanda alle atmosfere natalizie. Non manca la suspense e il ritmo incalzante di un’indagine molto speciale! Un finale sorprendente e difficile da intuire chiudono in modo superlativo questo intricato racconto con tanto di morale esopica.

L’aria fresca gli invase i polmoni con una sferzata improvvisa.

«Uno di questi giorni andrò a trovare il vecchio Livati. Vorrei raccontargli che ho capito qual è il valore del merlo»

Al lettore l’onere di scoprilo!

Quella di Pulixi è invece la storia che più mi ha appassionato. Non conoscevo lo scrittore, ma il suo modo di scrivere mi ha piacevolmente colpita: se all’inizio ero perplessa, lo snodo della narrazione e i suoi risvolti mi hanno poi dato spunti di riflessione. Non è solo un giallo, ma anche emozione.

Ad occhi chiusi certi profumi diventano persone, L’olfatto è una prigione di ricordi. E’ lo strumento più naturale per evocare la presenza di chi non c’è più….

Ed emozioni regala anche il racconto finale: una donna chiude in bellezza questa avvincente raccolta con una storia che richiama al senso più vero e profondo del Natale, lasciando un segno nel cuore dei lettori. Un tema decisamente attuale quello proposto dalla Vicidomini, con un finale bello e inaspettato che è quello che tutti vorremmo vedere, e non solo a Natale.

L’uomo del Natale è molto indaffarato, di questi tempi. […] La notte di Natale arriva in un attimo e altrettanto rapidamente passerà, ma per ognuno l’imperativo è renderla unica, ogni anno.

Insomma caro lettore se stai cercando una lettura che ti accompagni piacevolmente nei giorni di festa, questo libro è la scelta giusta. Tutte le trame sono intriganti e molto ben scritte, sapranno sicuramente catturare la tua attenzione e regalarti momenti di brivido intenso.

Peccato che la lettura si esaurisce in poche ore, ma ogni racconto fa ben sperare che ciascun autore ci regali per il prossimo anno nuove e appassionanti avventure.

Condividi:

Be the first to comment

Rispondi