Review Party: “Il Marchio del Sole” di Ornella Calcagnile

Amici lettori buongiorno,
oggi vi propongo un urban fantasy a cui, sono sicura, vi appassionerete immediatamente. È la storia ideale per chi ama il mondo dei vampiri, degli incantesimi, delle stregonerie e tutto ciò che ha che fare con essi.
Dunque, cari amici, non perdetevi Il marchio del sole di Ornella Calcagnile!
Buona lettura!

Il Marchio del Sole

Ornella Calcagnile

Recensione a cura di Rossana Bizzarro

Laurie è una ragazza come tante, attraente ma discreta, eppure dietro l’apparenza da tranquilla studentessa cela un grande segreto, che tenta di nascondere anche a se stessa. Quando si trasferisce all’Hidden Knowledge Manor College e fa la conoscenza di alcuni personaggi misteriosi, tra cui Seth, un ragazzo dark implicato nel sovrannaturale, e il presuntuoso ma affascinante Blake, questi segreti iniziano a venire a galla.
Vampiri, wiccan, mortali, sciamani; molte creature, anche temibili, sono coinvolte nella ricerca della Pietra del Sole, un talismano il cui marchio è in grado di rendere i vampiri immuni alla luce diurna, dando così inizio a una lotta per il predominio, in cui Laurie si troverà invischiata e dovrà prendere decisioni difficili per salvare le persone a lei care.
“Il Marchio del Sole” è il primo volume della saga urban fantasy, ma con un deciso tocco romance, di Ornella Calcagnile, che vi farà restare incollati alle pagine, tra creature sovrannaturali, scontri sanguinari, leggende arcane, passioni e tradimenti…

<<Ho sempre considerato i vampiri dei mostri, non ho mai pensato potessero avere dei sentimenti. Mi hanno raccontato altro e mi aspettavo creature prive di empatia, egoiste, crudeli.>>

<<Oh, Matt, i vampiri seguono la loro indole umana e fanno delle scelte, come te e chiunque altro. Non è essere vampiri che rende malvagi.>>

Si può convivere con un segreto enorme e pesante come un macigno? Si può far finta di nulla e vivere come tutti gli altri sapendo però di essere molto diversi? Ed infine, come si può riuscire a sopprimere i propri bisogni, la propria natura, il proprio essere perché incapaci di accettarsi per quello che si è?

Tutto ciò è quello che tenta di fare la protagonista dell’intrigante urban fantasy Il marchio del sole di Ornella Calcagnile.

È una storia che incanta, nulla è lasciato al caso, anzi, al contrario, tutto è costruito con uno scopo ben preciso: quello di incuriosire ed affascinare il lettore. In effetti, i misteri e i molteplici segreti vengono svelati lentamente.

Man mano che si procede nella lettura si acquisiscono nuove rivelazioni, verità sorprendenti e inaspettate.

Ed è mediante questo espediente che la geniale autrice attira l’attenzione del lettore, conquistandolo del tutto, rendendolo incapace di staccarsi dalle pagine del romanzo.

Sotterfugi, stregonerie, incantesimi, vampiri, wiccan, pietre capaci di rendere molto più forti, amore, passione, amicizia e sangue, tanto sangue: questi sono gli elementi che rendono l’intreccio accattivante ed intrigante.

Inoltre, grazie alle fedeli e dettagliate descrizioni dell’autrice, il lettore ha la sensazione di essere un protagonista attivo dell’intera vicenda.

Le abitazioni, gli edifici, i luoghi all’aperto, sia quelli tranquilli che quelli bui e che incutono paura e ansia, le situazioni, i vari episodi: tutto viene riportato con abbondanza di particolari, non viene tralasciato nessun dettaglio e nessun aspetto.

Laurie è una ragazza apparentemente pacata, tranquilla, introversa; in realtà, nasconde un grande segreto che cerca di preservare in ogni modo possibile.

L’incontro con Seth prima, un ragazzo timido, solo e bizzarro e quello con Blake dopo, spavaldo e sicuro di sé, portano la ragazza a sentirsi vulnerabile, le sue certezze iniziano a vacillare rischiando di svelare ciò che cerca di nascondere.

Inevitabilmente si troverà a lottare per salvare coloro che ama, anche se ciò vuol dire far emergere quella parte di sé che non ama e che non riesce ad accettare.

<<Ti sei rivelato una persona completamente diversa da quello che mi aspettavo. Sei un martirio e diletto per me>>, lo citai, e a entrambi scappò un sorriso. <<Sto male al pensiero di ferirti e di fare qualcosa che vada contro di te.>>

I personaggi sono ben delineati e dotati di elementi precisi, i quali li rendono unici, ognuno è diverso dall’altro, ha caratteristiche che fanno in modo che vengano amati o odiati del tutto dal lettore.

Gli aspetti su cui l’autrice si sofferma maggiormente sono quello fisico e soprattutto quello emotivo: si riesce a percepire tutto ciò che li tormenta o che li rende felici, i loro pensieri e le sensazioni provate in determinate circostanze.

La protagonista principale, con la sua lealtà, la sua testardaggine e il coraggio che mostra conquista fin da subito. La sensibilità e la determinazione nel voler fare sempre la cosa più giusta, anche in momenti difficili e rischiosi, la rendono adorabile, non si può non amarla.

Sebbene Blake all’inizio della narrazione si mostri arrogante e prepotente, procedendo nella lettura si viene a conoscenza di un suo lato dolce, sensibile, disposto a tutto pur di difendere la donna di cui è innamorato. Un aspetto del quale anche lui si meraviglia e che credeva non possedere.

Blake si stava legando a me, come io a lui, mentre in realtà non avrei dovuto farmi coinvolgere.

I temi trattati dalla Calcagnile sono vari: la vendetta, l’amicizia, il vampirismo, la stregoneria, la fiducia, il risentimento, l’amore, la subordinazione, la crudeltà e la brutalità.

Lo stile dell’autrice è fluido e fresco, la sua scrittura semplice e scorrevole, ricca di spiegazioni dettagliate per quanto concerne i termini più complicati.

Il marchio del sole è una storia che si legge rapidamente, è ricca di colpi di scena, di momenti carichi di suspence e ha un finale imprevedibile, che lascia sorpresi ed impazienti di leggere il sequel.

<<Non odiarmi.>>

<<Io non ti odio.>> Mi guardò con espressione afflitta. <<Io ti amo.>>

L’autrice:
Ornella Calcagnile è nata a Napoli nel 1986, diplomata all’Istituto D’Arte, laureata in Scienze della Comunicazione, ha sempre avuto un debole per tutto ciò che riguarda la creatività.
Ha iniziato a scrivere nel 2008, una vera e propria passione che l’ha indotta a creare un blog di racconti, prima di esordire nel 2013 con il suo primo romanzo.
Ovviamente amante della lettura, nel 2012 ha fondato Peccati di Penna, blog dedicato ai libri e non solo. Il suo genere preferito è l’urban fantasy, la creatura del cuore il vampiro.
Tra un caffè e una pagina di Word, sogna di diventare una brava scrittrice e creare avventure in cui il lettore possa perdersi.

Materiale fornito dalla Casa Editrice

Condividi:
error

2 Commenti

Rispondi